Questo articolo è il secondo di una serie. Leggete la prima parte, Tutte chiacchiere e niente pulsanti: la Conversational UI