No. 132

Numero 132 - 12 Luglio 2016

Dedicarsi al tatto.

Come teniamo in mano i nostri gadget

Il touch aggiunge una nuova dimensione ai nostri design e ci chiede di pensare non solo al canvas dello schermo ma anche al modo in cui gli utenti interagiscono fisicamente con lo schermo stesso. Dobbiamo considerare i bisogni ergonomici del tenere in mano uno smartphone, un tablet o un device ibrido, cambiando mani, con prese diverse e puntando, cliccando e digitando. In questo estratto dal Capitolo 1 di Designing for Touch, Josh Clark esamina il ruolo dei pollici come guida delle nostre interazioni coi device, indipendentemente dalla dimensione dello schermo.

Dalle pagine ai pattern: un esercizio per tutti

Quando si pensa in termini di pagine, potrebbe sembrare naturale che il design dei componenti e il design della pagina viaggino in tandem. Ma questo può indebolire l'abilità di un team di dare nomi ai componenti e di creare un vocabolario condiviso. Con i colleghi di Clearleft, Charlotte Jackson ha sviluppato un esercizio per aiutare tutti ad adottare il pattern thinking. Ci guida attraverso il processo passo dopo passo, incoraggiandoci ad allontanarci dai nostri monitor e a concentrarci prima sul pensiero, sul linguaggio e sull'approccio.

Questo sito per poter funzionare utilizza i cookie. Per saperne di più visita la pagina relativa all' INFORMATIVA